Notizie su una traduzione in spagnolo dei primi versi dell’ “Inferno” di Dante

DSpace Repository

A- A A+

Notizie su una traduzione in spagnolo dei primi versi dell’ “Inferno” di Dante

Show simple item record

dc.contributor Universidade Federal de Santa Catarina pt_BR
dc.contributor Núcleo de Estudos Contemporâneos de Literatura Italiana (NECLIT) pt_BR
dc.contributor.author Seriacopi, Massimo
dc.contributor.editor Literatura Italiana Traduzida pt_BR
dc.date.accessioned 2020-08-01T15:03:49Z
dc.date.available 2020-08-01T15:03:49Z
dc.date.issued 2020-07-31
dc.identifier.citation SERIACOPI, Massimo. “Notizie su una traduzione in spagnolo dei primi versi dell’ “Inferno” di Dante”. In Literatura Italiana Traduzida, v.1., n.7, jul. 2020. Disponível em https://literatura-italiana.blogspot.com/2020/07/notizie-su-una-traduzione-in-spagnolo_31.html pt_BR
dc.identifier.issn 2675-4363
dc.identifier.issn 26754363
dc.identifier.uri https://literatura-italiana.blogspot.com/2020/07/notizie-su-una-traduzione-in-spagnolo_31.html
dc.identifier.uri https://literatura-italiana.blogspot.com/
dc.identifier.uri https://repositorio.ufsc.br/handle/123456789/209869
dc.description.abstract A volte è possibile, durante lo studio di manoscritti di epoca medioevale che riguardano il poema dantesco, imbattersi in curiosi “ospiti” che testimoniano quanta diffusione e quanta presa sulle persone di cultura ha avuto la Divina Commedia. A questo proposito vorrei fornire informazioni su un ritrovamento che ho fatto mentre stavo analizzando un volgarizzamento del Comentum di Pietro Alighieri (nella sua prima redazione) alla maggiore opera paterna. All’interno del codice Ashburnamiano Appendice Dantesca 2, conservato nella Biblioteca Medico Laurenziana di Firenze, ho rinvenuto un singolare inserto cartaceo, consistente di un’unica carta ascrivibile, in base alla scripta corsiva dai moduli ampi, al XVI secolo, modernamente numerata a lapis in fondo a destra come carta 64bis. In fondo, in posizione centrale nel rigo, la stessa mano a lapis ha segnato: merlo?, e sotto ancora: x hister/merlo per Merlino. Mentre il verso della carta è bianco, il recto contiene, appunto in caratteri ascrivibili al Cinquecento, una versione in spagnolo dei primi 19 versi del canto I dell’Inferno dantesco. pt_BR
dc.language.iso it pt_BR
dc.rights Open Access en
dc.subject traduzione, Dante, Commedia pt_BR
dc.title Notizie su una traduzione in spagnolo dei primi versi dell’ “Inferno” di Dante pt_BR
dc.type Article pt_BR
dc.abstract.summary
dcterms.publisher Literatura Italiana Traduzida


Files in this item

Files Size Format View
SERIACOPI, Mass ... versi dell’ “Inferno”.pdf 124.0Kb PDF View/Open

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

Search DSpace


Browse

My Account

Statistics

Compartilhar